Iscrizioni Online 2020/2021

Dal 7 gennaio al 31 gennaio 2020 sono aperte le iscrizioni per Alunne ed Alunni che terminano la scuola secondaria di primo grado accedendo al sito

https://www.istruzione.it/iscrizionionline/
 
Occorre la registrazione seguendo le indicazioni presenti (dalle ore 9 del 27 dicembre 2019 si può accedere alla registrazione per ottenere le credenziali di accesso al servizio); quindi compilare la domanda di iscrizione in tutte le sue parti ed inviarla attraverso il sistema entro le ore 20 del 31 gennaio 2020.
Il sistema “Iscrizioni online” si farà carico di avvisare le famiglie, via posta elettronica, dell’avvenuta registrazione e iscrizione.

Codice scuola (CNOS-FAP Savigliano): CNCF01200X

Serve aiuto?

Presso la Segreteria didattica di questo Centro di Formazione Professionale è possibile rivolgersi per assistenza all'utilizzo della procedura informatica per l’iscrizione.

Il servizio è operativo previo appuntamento telefonico al n° 0172 726203 dal lunedì al venerdì, con orario continuato dalle 08.00 alle 18.30.

È necessario essere muniti della seguente documentazione:
  • Carta di Identità del Genitore/Affidatario/Tutore che effettua l’iscrizione;
  • Codice Fiscale del Genitore/Affidatario/Tutore che effettua l’iscrizione;
  • Codice Fiscale dell’Allieva/o per la quale si effettua l’iscrizione.
Coloro che dispongono di un indirizzo attivo di Posta Elettronica dovranno indicarlo all'atto della registrazione sul sistema informativo nazionale.

Scelta del percorso didattico

Si ricorda che per contenere il problema della dispersione scolastica, all'atto dell’iscrizione al Centro di Formazione Professionale è OBBLIGATORIO indicare altre due scelte opzionali di cui una scelta deve essere una Istituzione Scolastica (Scuola secondaria di II° grado).

Criteri di accettazione delle domande di iscrizione
Si precisa che non vale l'ordine cronologico di iscrizione e che, in caso di iscrizioni eccedenti il numero che è possibile accogliere, le candidature verranno accettate sulla base delle seguenti priorità:
  1. ETÀ ANAGRAFICA: nate/i dal 1 gennaio 2006, con percorso regolare di studi;
  2. CONTATTO DELLA FAMIGLIA CON IL CENTRO di FORMAZIONE PROFESSIONALE: attuata con visita in occasione delle iniziative denominate "Open Day" e/o colloquio con il Direttore/Responsabile designato ed accettazione del “Progetto educativo” proprio dei Salesiani;
  3. VICINANZA GEOGRAFICA della località di residenza dal CENTRO di FORMAZIONE PROFESSIONALE o adeguatezza dei mezzi di trasporto pubblico locale.
"Possono essere iscritti in ogni classe ragazzi/e con disabilità lieve, con l'idoneità alla frequenza dei laboratori pratici specifici del settore rilasciata dal servizio NPI e con attitudini coerenti con il conseguimento della qualifica, compresa la frequenza costante del corso e del periodo di stage previsto. Inoltre possono essere iscritti nella medesima classe anche ragazzi/e con EES, anche loro con attitudini coerenti con il conseguimento della qualifica, compresa la frequenza costante del corso e del periodo di stage previsto.

Nel caso di allievi H/EES/ DSA che presentino disturbi che pregiudicano la possibilità di una proficua frequenza della specifica tipologia di qualifica scelta, questi potranno essere riorientati verso altri percorsi scolastici o formativi.

Si precisa che tutte per tutti le Allieve/i accolti nel Centro di Formazione Professionale per la frequenza ai corsi finalizzati all'assolvimento del diritto-dovere di istruzione e formazione professionale si procederà all'effettuazione di visita di sorveglianza sanitaria (prevista dal D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.) finalizzata ad accertare l’idoneità professionale allo svolgimento dei corsi indirizzati all'apprendimento dell’attività lavorativa scelta.

Codice scuola (CNOS-FAP Savigliano): CNCF01200X

Consulta l'elenco completo dei corsi visionando la pagina "Corsi per giovani dopo la terza media"

Eccellenze del territorio!

 

Anche il CNOS-FAP Savigliano ha preso parte attivamente alla serata gastronomica "Il porro di Cervere incontra le eccellenze del territorio"; l'evento di venerdì 22 novembre, è stato organizzato con le Pro loco dei diversi Comuni gemellati con la Fiera. La fiera e la tavola sono luoghi di condivisione e contaminazione, valori che nel tempo hanno reso la Fiera del porro Cervere un punto di incontro in grado di esaltare le grandi qualità del territorio della Granda. Formatori e allievi hanno preparato 1300 dolci. Bravi tutti e Grazie!!!

Cioccolatò

Anche il CNOS-FAP di Savigliano ha preso parte alla sfida nella realizzazione di una torta futuribile insieme le scuole Alberghiere del Piemonte. Il contest è stato organizzato in collaborazione con Associazione Pièce e in partnership con Selmi Chocolate-Machinary, Gruppo fotografico La Mole e Accademia Callebaut e si è tenuto domenica 10 novembre all'interno di Cioccolatò la kermesse più famosa d’Italia sul cioccolato artigianale.

  

Ciao Alessandra

Tutto il Centro di Formazione Professionale CNOS-FAP di Savigliano è vicino ai genitori e alla sorella di Alessandra in questo momento di dolore che ci ha colpiti tutti profondamente.

Ricordiamo Alessandra venerdì 1 novembre alle ore 18.00 con il Rosario presso la Parrocchia di Cardè e sabato 2 novembre alle ore 15.00 con il Funerale sempre presso la Parrocchia di Cardè.

Pubblicato in News

Al CFP di SAVIGLIANO è giorno di SALDAY2019

Giornata di SALDAY al CFP Savigliano! Oltre un centinaio gli allievi dei corsi di ristorazione, sala e bar, panificazione, pizzeria e pasticceria, che incontrano le aziende del territorio, sempre alla ricerca di personale qualificato da inserire in ruolo.

La presentazione della giornata a cura di Elisa Bonardo, responsabile dello sportello SAL - Servizi al Lavoro del CFP

Allievi a colloquio

Sonia Arnolfo, organizzatrice dell’evento, coordina i lavori. Siamo riusciti ad intervistarla mentre attraversa il CFP per raggiungere una delle sale opportunamente preparate per l’evento: “Una mattinata fitta di colloqui. Più di 30 le aziende del territorio che hanno raccolto l’invito. I candidati sono gli allievi che hanno terminato gli stage e si stanno preparando all’esame di qualifica e anche di diploma professionale. Qui Savigliano abbiamo il quarto anno di Lavorazione agroalimentari! Ci sono anche gli allievi meritevoli del secondo anno che tenteranno l’esperienza del tirocinio estivo”. L’elenco delle aziende è veramente lungo per citarle tutte. Tra queste anche CONAD e EATALY, aziende di risonanza nazionale con presenza molto significative in questa parte del Cuneese, un territorio abbastanza vasto che si estende da Torino a Cuneo sulla direttrice Savigliano Saluzzo e ricco di attività imprenditoriali. La Dr.ssa Floriana Mondina responsabile risorse umane di Conad, accompagnata dalla Sig.ra Reviglio Paola responsabile ufficio paghe, ci spiega come è cambiato in questo decennio il concetto di supermercato: “L’operatore che cerchiamo deve essere preparato per gestire il reparto macelleria o panetteria, ma anche la preparazione e non solo la vendita. Insomma non solo carico e scarico scaffali. Per questo ricerchiamo giovani di buona volontà disponibili ad imparare come si lavora in un punto vendita Conad, anche perché ciascuno di questi ha una sua peculiarità.”

L'ingresso del Centro di Formazione Professionale

Abbiamo chiesto a Sonia Arnolfo cosa si aspettano le aziende dal CNOS-FAP di Savigliano e la risposta è immediata: “Un ambiente amichevole ma al contempo professionale per costruire un rapporto vicendevole di collaborazione: loro alla ricerca di mano d’opera qualificata, noi interessati al loro know how per aggiornare i nostri formatori e ricevere indicazioni sulle tecnologie in uso, che anche nel settore del food stanno diventando indispensabili. Ogni datore di lavoro spera di incontrare profili professionali adeguati alle sue esigenze, a partire dalla buona volontà e si rende disponibile ad ospitare gli allievi in stage ma anche in tirocini estivi. Per questi ragazzi si tratta dei primi colloqui che svolgono in carriera ed hanno preso molto seriamente l’attività del SALDAY. Pur essendosi preparati all’evento chiedono continuamente informazioni, mentre attendono il loro turno.

Allievi in trepida attesa

E prima di rituffarsi in mezzo alla mischia, ci lascia con questa considerazione: “Gli allievi sono pronti ad affrontare il mondo del lavoro perché il CFP li ha ben preparati sotto ogni aspetto: quello tecnico professionale nelle tante ore di formazione svolte nei laboratori e quello dello soft skills e cioè le competenze trasversali. Il nostro ambiente è permeato dal sistema preventivo salesiano e funziona molto da collante. Insomma si crea un clima di famiglia. È qui che imparano a socializzare, lavorare in team, rispettare gli orari, affrontare la fatica dello stare anche semplicemente in piedi, comprendere le difficoltà di una professione in cui spesso si lavora quando gli altri fanno festa.  Le aziende che ci hanno conosciuto si sono rese conto di tutto questo processo educativo ed è per questo che continuano a cercare i nostri allievi.” Al termine della chiacchierata, incontriamo Martina di “quarta agro” in apprendistato con il sistema duale, insomma "alternanza scuola lavoro". Dopo la qualifica triennale ha deciso di continuare gli strudi al CFP: ”Mi interessa conoscere il mondo delle lavorazioni agroalimentari per aumentare il mio bagaglio professionale dato che la mia qualifica era focalizzata principalmente su panificazione, pasticceria e pizzeria. La prima volta che ho fatto un colloquio di lavoro è stato due anni fa grazie al CFP. Era finalizzato al tirocinio formativo estivo. Era andata abbastanza bene, tanto che poi ho lavorato nella pasticceria nei mesi estivi.” Andrea Trucco, coordinatore del CFP deve gestire anche queste giornate particolari perché le lezioni vanno avanti per tutti gli altri allievi, ma ha il tempo di sottolineare: “Martina è veramente brava a preparare i dolci!” e poi sparisce tra gli allievi assiepati nell’atrio in attesa del proprio turno. Nel frattempo rispunta Sonia e si rivolge a Martina: “Vieni perché c’è una azienda di Borgo San Dalmazzo, che opera nelle lavorazioni del tartufo e dei funghi che vuoll farti fare una prova.” Allora la salutiamo e le facciamo il nostro in bocca al lupo e con Paolo Trucco, progettista e incaricato della promozione delle attività formative sul territorio, ci rechiamo nella sede di TRS - Teleradio Savigliano, ospiti di Simona Solavaggione nella trasmissione quotidiana. E’ interessata a raccontare uno spaccato sociale su come i Salesiani hanno saputo costruire il legame tra formazione professionale ed imprese del territorio. Tutto grazie all’opera instancabile di Don Gabriele Miglietta direttore di Saluzzo e Savigliano, e dei suoi collaboratori che hanno lavorato in questi primi venti anni di attività del CNOS-FAP nel comune di Savigliano per poi replicarlo anche a Saluzzo. Qui Don Bosco grazie a tutti loro è molto presente! Nino Gentile

Aperte le ISCRIZIONI dopo la “terza media”: CNOS-FAP Piemonte c’è a Saluzzo e Savigliano

Il 7 gennaio si sono aperte le iscrizioni per le attività formative dell’Anno 2019-20 per i giovani in uscita dalla “terza media”, che si chiuderanno il 31 gennaio. Nei nostri Centri di Formazione Professionale di SALUZZO & SAVIGLIANO è possibile svolgere il colloquio di orientamento e ricevere informazioni sui corsi per tutti i giovani dai 14 ai 24 anni che prenderanno il via il prossimo settembre. È importante recarsi nella sede prescelta, dove sarà possibile essere anche assistiti per la registrazione e compilazione on line sul sito del Ministero della Pubblica Istruzione, per conoscere l’offerta formativa, le modalità con le quale si svolgono le attività e i criteri con cui saranno elaborate le eventuali liste di attesa in caso di richieste superiori ai posti disponibili I corsi previsti per la sede di Saluzzo: http://cuneo.cnosfap.net/saluzzo/
  • operatore della trasformazione agroalimentare: panificazione e pasticceria
  • operatore ai servizi di promozione e accoglienza: strutture ricettive
  • operatore del benessere – acconciatura
I corsi previsti per la sede di Savigliano: http://cuneo.cnosfap.net/savigliano/
  • operatore della trasformazione agroalimentare: valorizzazione delle filiere territoriali
  • operatore della ristorazione: servizi di sala e bar".
I corsi sono gratuiti e rilasciano come titolo di studio la qualifica professionale e danno accesso direttamente al mondo del lavoro con il contratto di apprendistato professionalizzante anche per i 17enni. Oppure consentono l’accesso al percorso di Diploma Professionale, denominato "quarto anno, e permettono a ciascuno allievo di completare la formazione nel settore avendo la possibilità, offerta dal percorso formativo stesso, di entra in contatto con le aziende del settore. I percorsi di diploma professionale:
  • a Saluzzo il Tecnico dell’acconciatura
  • a Savigliano il Tecnico della trasformazione agroalimentare e il Tecnico della ristorazione: servizi di sala e bar.
I saloni dell'orientamento organizzati sul territorio e nelle scuole saranno una opportunità per saperne di più, oppure recandosi al CFP nelle date dell'open day (15/12 e 12/01 orario 8.30-12,30 e 14-17) sarà possibile visitare i laboratori accompagnai dai formatori del CFP. Nei CFP del CNOS-FAP Piemonte l’attenzione educativa, sia durante lo svolgimento delle attività formative che di animazione, è permeata del sistema preventivo di San Giovanni Bosco fondatore della Congregazione Salesiana.   Paolo Trucco
Per informazioni: info.saluzzo@cnosfap.net o 0175 / 248285 info.savigliano@cnosfap.net o 0172/726203 Nota Al momento della compilazione online, ricordiamo che è opportuno fare una seconda scelta in un altro CFP vicino e che è necessario indicare una scuola superiore come scelta opzionale. Segnaliamo che in caso di iscrizioni in eccedenza, i candidati verranno accettati secondo i seguenti criteri:
  1. ETÀ ANAGRAFICA: nati dal primo gennaio 2004 con percorso regolare di studi;
  2. CONTATTO DELLA FAMIGLIA CON IL CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE: colloquio con il Direttore/Responsabile e accettazione del ‘Progetto educativo’;
  3. DISTANZA GEOGRAFICA DAL CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE: priorità a chi abita più vicino.
Per gli allievi con disabilità occorre consegnare in segreteria la CERTIFICAZIONE AGGIORNATA con la dichiarazione di idoneità al lavoro nel laboratorio specifico per l’indirizzo scelto entro il termine ministeriale di accettazione della domanda. La domanda sarà considerata non valida in caso di dichiarazione mendace rispetto alla disabilità.